Simeri 2007: Diario di Bordo 
SABATO 7 LUGLIO A.D. MMVII
Dopo un lunghissimo-issimo-issimo viaggio in pullman (18 ore sono veramente tante), e dopo una nottata in cui quasi nessuno è riuscito a chiudere occhio, nel pomeriggio, siamo arrivati sani e salvi a Simeri (CZ). Per nostra fortuna il campo non ha avuto subito inizio e così c’è stata la possibilità di un tentativo di rimessa in sesto grazie alle docce, o con un bagno in piscina. Abbastanza risollevati, siamo andati a cena e dopo abbiamo dato il via alla settimana con una meravigliosa performance (anche se credo che lì ci siamo giocati buona parte della nostra credibilità 😜): mentre un signore parlava del nostro gruppo come se fosse composto da persone terribili con una disciplina di ferro, noi ci siamo travestiti nei modi più bizzarri possibili, e in ogni caso tra le nostre fila annoveravamo personalità del calibro di Dante (il quale, per contrastare l’incalzare dei secoli, era ricorso al chirurgo plastico per accentuare le labbra), un’affascinante ed avvenente biondona, una violinista, un’anomala insegnante di nuoto, una con-turbante araba, un gruppo di strani infermieri, una preistorica infermiera dai capelli blu, ER SERIO, un esperto sub, una federmarescialla che poi però, tolti gli abiti militari, diventava un pazzo clown, la regina di fiori e una splendida persona con vestiti attillati…chissà quelle povere creature cosa avranno pensato! In ogni caso dagli applausi non dev’essergli dispiaciuta.  Non è finita però, infatti, se pur esausti per la giornata appena trascorsa, il gruppo si è ritrovato, mentre i ragazzi ronfavano, per una riunione (la quale si è poi ripetuta tutte le sere).
DOMENICA 8 LUGLIO A.D. MMVII
La mattina dopo colazione, aperta dalla “Buona colzione!!!” che in maniera imperterrita ogni giorno c’era data da uno degli animatori del villaggio, il quale poi ripeteva la sua esibizione anche a pranzo ed a cena, gli animatori con il gruppo dei medi sono andati in piscina, mentre il gruppo dei più piccoli è andato al mare che distava dal villaggio un chilometro; entrambi i gruppi, invece, nel tardo pomeriggio sono andati a messa. Al rientro si è cenato e poi, ovviamente dopo essersi scatenati nella Baby-Dance che ha riscosso ogni sera gran partecipazione nell’intero gruppo, i due gruppi si sono nuovamente divisi per continuare con le attività.  
LUNEDI’ 9 LUGLIO A.D. MMVII
La mattina il gruppo dei medi è andato ancora in piscina a trovare refrigerio al caldo Calabrese; nel pomeriggio invece, assieme all’altro gruppo, è andato a Le Castella, dove è stato fatto un giro con un battello a fondo trasparente che consentiva di vedere i fondali: ecco che così abbiamo potuto vedere, sotto indicazione di una guida, diverse specie di pesci ed anche due relitti navali, oltre naturalmente ad un mare splendido. Fin qui tutte cose positive, ma ora iniziamo quelle negative: infatti, vicino al punto d’attracco di questo battello c’era il Castello Aragonese, ed ovviamente noi eravamo pronti a visitarlo, senonché in carrozzina l’unica cosa visibile era una piccola cappella, mentre per il resto c’erano scalini; CHE PECCATO!!! Vabbè, comunque tornati al villaggio ci siamo rifatti con la Baby-Dance!!!
 
 
MARTEDI’ 10 LUGLIO A.D. MMVII
Tutti in gita a Reggio Calabria!!! Lungo la strada (un’altra faticaccia di due ore) abbiamo visto il punto più stretto tra la Calabria e la Sicilia…si vedeva Messina dall’altra parte…un colpo d’occhio stupendo!
Arrivati a Reggio siamo andati al museo dove sono custoditi i Bronzi di Riace.
Tornati al villaggio c’è stata la consuetudinaria folla per la Baby-Dance !!!
 
 
MERCOLEDI’ 11 LUGLIO A.D. MMVII
Entrambi i gruppi sono andati in spiaggia. I medi sono rimasti fino al pomeriggio, mentre il gruppo dei piccoli ha fatto attività dentro il villaggio. La serata, invece, è trascorsa guardando un film di animazione.
GIOVEDI’ 12 LUGLIO A.D. MMVII
La mattina entrambi i gruppi hanno fatto attività dentro il villaggio. Nel pomeriggio invece, lasciato al villaggio il gruppo dei piccoli assieme ai genitori, il gruppo dei medi è partito per la montagna per provare un’esperienza di campeggio e dormire fuori in tenda! Un’esperienza che non è iniziata nel migliore dei modi, poiché era iniziato a piovere, e per raggiungere il luogo dove c’erano le tende bisognava percorrere sette chilometri di un sentiero a dir poco irto (un plauso a quelle persone che ci sono riuscite a piedi). Per fortuna la pioggia ha cessato, e la serata è continuata molto bene con canzoni e giochi attorno al fuoco. Ma, ancora meglio il giorno dopo poiché, non avendo orari da rispettare, ci siamo potuti svegliare alle nove e perché dopo aver fatto colazione, siamo saliti per una breve passeggiata sugli asini. Da registrare i vari attentati per buttare giù la tenda del bagno-tenda (avete presente il film SHINING!!!), tutti prontamente sventati per fortuna! Un grandissimo ringraziamento da parte di tutti noi alle persone che hanno reso possibile quest’esperienza!!!
VENERDI’ 13 LUGLIO A.D. MMVII
Nel pomeriggio siamo tornati a Simeri al villaggio, e abbiamo, ahinoi, preparato le valigie. La sera abbiamo visto un musical preparato dagli animatori del villaggio. Prima dello spettacolo, però, ci siamo tutti ritrovati ed in quel momento i genitori ci hanno fatto un regalo: una pergamena scritta da loro per ringraziarci e uno zainetto; gesto che, almeno personalmente, ho ritenuto molto carino!
SABATO 14 LUGLIO A.D. MMVII

Oggi si torna e si deve fare nuovamente un lungo lunghiiissimo-issimo-issimo viaggio per arrivare a casa! L’addio non è mai facile e quindi ecco che s’intravedono dei lacrimoni…ma purtroppo è finita e da domani si ritorna alla routine e a vedere le solite cose e non purtroppo le bellezze del posto.



Grazie a Stefano, uno degli animatori di quel campo, per aver condiviso il diario

SEGRETERIA

Contatti: 0444 157.69.35 (tel/fax)

Mail: info@spinabifidaveneto.it

Trovaci su:

ASSOCIAZIONE SPINA BIFIDA ITALIA - VENETO

CODICE FISCALE:  95039470240

C/C Postale: 12896361

IBAN: IT 67 J030 6911 8841 0000 0000 537